Concausa


Non mi leggi in viso i segni del destino?
4 novembre 2009, 15:18
Filed under: Cielo e Terra | Tag: , ,

Se chiamate il CUP, il Centro Unico di Prenotazione della Asl fiorentina, rischiate di venir “allietati”, durante la tradizionale attesa dell’operatore, dalla musica che Stelvio Cipriani compose quasi 40 anni fa per il film Anonimo veneziano.
Ma ve la ricordate la trama del film di Enrico Maria Salerno? Giuseppe Berto, a pagina 19 della sceneggiatura fa dire ad Enrico, il protagonista, “Non mi leggi in viso i segni del destino? La gloria, ad esempio. O anche la morte. Tanto, l’una vale l’altra, almeno per chi crepa.”
Ero quasi tentata di riattaccare…

L’Anonimo veneziano di Roby, qui, su Abbracci e poc corn.

Annunci

Lascia un commento so far
Lascia un commento



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: