Concausa


Gillo Pontecorvo raccontato da Giuliano Montaldo
23 novembre 2014, 08:00
Filed under: Cinema/Video, Radio | Tag: , ,

L’altro giorno Giuliano Montaldo raccontava Gillo Pontecorvo su Wikiradio. C’è il podcast.



1961-1989, ricordi e testimonianze
1 maggio 2009, 13:49
Filed under: Germania, Radio | Tag: , , ,

teaserpic

Vent’anni fa e nessuna ostalgie.
Diverse celebrazioni, in compenso: qui è possibile scaricare in podcast alcune puntate di Saltare il muro. Testimoni a Berlino, un programma di RadioTre condotto da Maurizio Ciampa, per la regia di Diego Marras. “Venti appuntamenti con la storia, la memoria personale, le emozioni di quei giorni, con le speranze, le paure, i sogni nati attorno alle rovine del Muro. A raccontarli saranno gli stessi ascoltatori di Radio3 diretti testimoni dell’evento, gli scrittori e saggisti Eraldo Affinati, Franco Cordelli, Francesco Cataluccio, Anna Chiarloni, i giornalisti Lilli Gruber, Giuseppe Solinas, Paolo Borella, Ritanna Armeni, i fotografi Mario Dondero, Attilio Pavin, l’ambasciatore tedesco a Roma Michail Steiner allora funzionario d’ambasciata a Praga.”

Internet pullula di ostalgici. Fra i creativi vi segnaliamo l’utente di Flickr Die-Linke che ha creato i manifesti per i fantomatici 60 anni della DDR 1949-2009 e age234 che si è dedicato alla grafica televisiva, qui su youtube.



Ziwzhi Ziwzhi oo-oo-oo-oo
17 marzo 2009, 21:25
Filed under: Cinema/Video, Musica, Radio | Tag: , ,

Delia Derbyshire è una pioniera della musica elettronica. Matematica di formazione, il suo nome è inevitabilmente associato alla sigla del telefilm di fantascienza Doctor Who, uno dei temi musicali più noti nella storia della televisione, e al BBC Radiophonic Workshop ospitato dai Maida Vale Studios in Delaware Road a Londra.
In un’intervista del ’99 Delia raccontò che, prima della Bbc, aveva provato a cercar lavoro alla Decca: “So I applied for a job at Decca Records. The boss was at Lords watching cricket the day I had my appointment, but his deputy told me they didn’t employ women in the recording studio.” Il vice, “his deputy”, era quello della famosa Decca audition dei Beatles. Uno con l’orecchio…

Il sito ufficiale di Delia Derbyshire e la scheda del BBC Radiophonic Workshop.
Lost tapes of the Dr Who composer su Bbc.co.uk; Pioneer of electronic music who produced the distinctive sound of Dr Who, su guardian.co.uk e Delia Derbyshire, producer of Doctor Who theme music, has legacy restored, su timesonline.co.uk.

Qui il doc della Bbc Alchemists of Sound e qui Doctor Who.



Anniversari magnetici. Su nastro.
1 febbraio 2009, 04:00
Filed under: Milano, Radio | Tag: , ,

pubblicita15
Il primo giorno di febbraio del 1969 moriva John Geloso. Sì, esatto, quello del mangianastri. Ma non solo: l’azienda produceva anche radio, televisori, amplificatori, ricevitori amatoriali, apparecchi audio e componentistica elettronica. Alla Geloso si devono anche i kit di montaggio che permettevano di costruire da zero una radio o un televisore … so 50ties!!!

Il sito dell’azienda e la scheda su wikipedia.
Per radioamatori esigenti tutti i bollettini geloso sono scaricabili qui

Ehm… per chi per età, beato lui!, non ha idea di cosa sia l’oggetto in questione ricorriamo al Sabatini Coletti, qui. Dicesi mangianastri: denominazione commerciale di apparecchio automatico portatile che, mediante l’inserimento di bobine con nastri magnetici (musicassette, cassette), riproduce i suoni già incisi o ne registra altri SIN mangiacassette, registratore.



Fare informazione radiofonica. Nelle Filippine
14 gennaio 2009, 16:24
Filed under: Asia, Diritti umani, Radio | Tag: , , ,
International Day of Action, February 23, 2007 Manila

International Day of Action, February 23, 2007 Manila

Un centinaio di giornalisti uccisi e decine di altri rapiti, feriti, arrestati: questo l’impressionante bilancio, ancora provvisorio, del massacro dei Reporter nelle Filippine.
Jolanda Pupillo, da Londra, ha curato un approfondimento per la trasmissione di Radio 1 Pianeta dimenticato. Qui è possibile sentire la puntata di oggi.

Il 2008 per l’informazione radiofonica filippina dal sito isfreedom.org:

2 dicembre: Leo Mila, 35 anni, presentatore di Radyo Natin, viene ucciso, davanti all’entrata della stazione radio, da un killer che lo ha crivellato di proiettili nella città di San Roque (centro del Paese). La direttrice della radio ha dichiarato che il giornalista aveva recentemente animato un dibattito sulle anomalie seguite a una colletta di denaro in una scuola locale. Il giornalista inoltre aveva ricevuto minacce per aver denunciato la corruzione dilagante nella città. Leo Mila presentava tutte le mattine un programma che dava spazio alle lamentele dei cittadini.

17 novembre: Un giornalista radiofonico di Radyo Natin, noto per programmi contro la corruzione, viene ucciso da ignoti a Gingoog sull’isola di Mindanao (Filippine meridionali). Un motociclista, altre fonti dicono due, ha avvicinato Aristeo Padrigao, commentatore della radio locale ‘Dxrs’, davanti alla scuola dove questi aveva appena accompagnato la figlia e gli ha più volte sparato contro. Il capo della polizia ha detto che indagini sono in corso per determinare il motivo dell’assassinio. Padrigao aveva più volte criticato l’operato dell’amministrazione della provincia di Misamis orientale in cui si trova Gingoog.

9 agosto: Dennis Cuesta, giornalista di Radio Mindanao Network, muore in seguito alle ferite riportate il 4 agosto quando un killer gli ha sparato ripetutamente mentre il giornalista camminava in un centro commerciale di General Santos City, sull’isola di Mindanao (sud del Paese). Dennis Cuesta conduceva il talkshow “Straight to the Point”, molto noto per il tono aggressivo con cui tratta soggetti controversi come la corruzione o il traffico di droga.

7 agosto: Martin Rojas, animatore di Radio Mindanao Network (RMN),viene ucciso a Roxas City, sull’isola di Panay (centro del Paese). Secondo l’agenzia Reuters, il giornalista muore a causa di un proiettile che gli ha leso la colonna vertebrale. Il giornalista era stato attaccato da uomini armati mentre stava rientrando nella sua abitazione. Martin Rojas è descritto dai suoi colleghi come un commentatore che aveva il coraggio di criticare sia i politici locali, sia i soldati e i poliziotti accusati di corruzione.

1 luglio: Robert “Bert” Sison , giornalista radiofonico della provincia di Quezon ed editorialista di una testata locale, viene ammazzato da due sicari a bordo di una moto, mentre rientrava a casa con la figlia nella città di Sariaya (un centinaio di chilometri a sud di Manila). Lo riferiscono i giornali locali che danno ampio risalto all’ennesimo omicidio di un professionista dell’informazione nelle Filippine, considerato uno dei paesi più pericolosi dove svolgere il mestiere di giornalista. Al momento la polizia ha fatto sapere di non avere ancora nessuna pista sul movente dell’omicidio. “Questo clima di impunità che circonda chiunque se la prenda con i giornalisti deve finire. Il governo deve agire in maniera decisa per mettere fine a omicidi e minacce ai danni dei giornalisti” scrive oggi in una nota il sindacato dei giornalisti filippini – National Union of Journalists of the Philippines (NUJP) – diffusa all’indomani dell’uccisionedell’ennesimo professionista dell’informazione in circostanze ancora poco chiare. Nella nota, il sindacato dei giornalisti filippini chiede all’amministrazione di Manila di mettere immediatamente fine “all’ondata di uccisioni di professionisti dei media nella provincia di Quezon”.

Asesinado el segundo presentador de Radyo Natin en menos de un mes su rsf.org.
Radiio journalsit Dennis Cuesta passes away su mindanews.com.

La scheda delle Filippine su wikipedia.

Inoltre, vorremmo segnalarvi i video di protesta del fenomeno ‘Juana Change’.
Qui il suo canale su Youtube
Via Mong Palatino su globalvoicesonline.org.